Analizzando… Lamborghini

Analizzando… Lamborghini
10 Ottobre 2012 synesia

FONETICA: COME SUONA IL NOME LAMBORGHINI?
Il nome è un quadrisillabo lungo [lam-bor-ghi-ni] dal ritmo tranquillo che presenta una sonorità decisa e nello stesso tempo acuta: i nessi consonantici centrali ‘b’ e ‘gh’ accompagnati dalla ripetizione vocalica finale ‘i’ contribuiscono infatti a esprimere forza e precisione.

MORFOLOGIA: COM’È FORMATO IL NOME LAMBORGHINI?
Cognome italiano raro e principalmente presente nel nord del paese, Lamborghini è composto dalla parola germanica ‘Land’ che significa paese e da quella latina ‘borgo’ che indica una piccola contrada. Il cognome viene poi caratterizzato da un diminutivo maschile plurale ‘-ini’, con un significato complessivo di Paesi delle piccole contrade.

SEMANTICA: COSA SIGNIFICA IL NOME LAMBORGHINI?
La storia di ‘Lamborghini Automobili’ inizia nel 1963 a Sant’Agata Bolognese, grazie a Ferruccio Lamborghini, fondatore della casa automobilistica di questo paesino a pochi chilometri dalla città di Bologna. Il suo percorso imprenditoriale parte dai trattori per l’agricoltura per poi dar vita a uno dei brand di auto sportive di lusso più ambite al mondo.

ICONOGRAFIA: COSA COMUNICA IL NOME LAMBORGHINI?
L’origine del simbolo è legata alla data di nascita di Ferruccio Lamborghini, classe 1916, segno zodiacale Toro. Il toro è simbolo di forza vitale e di potenza virile. Nella simbologia astrologica dello zodiaco è un ‘segno di terra’, è impetuoso, solido e vitale. L’inscrizione in uno scudo dà origine a uno stemma che rimanda a immagini di ricchezza e nobiltà.

CROMIA: QUALI SONO I SIGNIFICATI DEI COLORI DEL LOGO LAMBORGHINI?
Nero-oro è l’accostamento cromatico del lusso, della ricchezza, del benessere sfacciatamente aggressivo; è maschile, energico e molto adeguato per macchine supersportive. Il nero è sobrio, elegante e ricercato, mentre l’oro è estroverso, dinamico e senz’altro prezioso.

TIPOGRAFIA: CON QUALE CARATTERE È SCRITTO LAMBORGHINI?
Lo stemma presenta un carattere maiuscolo, lineare, grassetto, di ottima lettura: segue la curva dello scudetto in modo armonioso, e chiude il marchio verso l’alto dando una grande stabilità compositiva. Il trattamento 3d rende il marchio attuale. Un secondo font viene invece utilizzato sul retro delle automobili, il cosiddetto ‘La Macchina’ di Michael Hagemann, uno stile di scrittura che ricorda la calligrafia dei libri scritti con il pennino e l’inchiostro, simbolo di autenticità e tradizione.

Visita il sito: www.lamborghini.com/it

* Scritto da Béatrice Ferrari per la Rubrica Comunicando
** Analisi grafica a cura di Martina de Rui di Foglia Design

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*